CONSIGLI SU COME VIAGGIARE IN SICUREZZA IN PRESENZA DI MALTEMPO

shopa1 Commenti 0 Novembre 25, 2019

CONSIGLI SU COME VIAGGIARE IN SICUREZZA IN PRESENZA DI MALTEMPO

  • Meglio rimandare se non è proprio necessario mettersi al volante

 

  • E’ utile sintonizzare la radio sulle frequenze dedicate all’informazione per gli automobilisti, per essere aggiornati in tempo reale non solo della percorribilità di alcuni tratti ma anche di eventuali problemi o deviazioni per incidenti.

 

  • Fermarsi e cercare un punto dove ripararsi in assoluta sicurezza, evitando di rimanere vicino a ponti, cavalcavia, sottopassaggi con forte pendenza, fiumi, golene, strade con scarpate, fossi o cascate d’acqua limitrofe.

 

  • E’ utile anche avere al seguito una torcia elettrica (funzionante), una fune robusta e lunga almeno 5-6 metri e il cellulare sempre carico per chiamare i numeri di emergenza

 

  • Grandissima importanza ha la cura dei pneumatici, che devono essere gonfiati alla giusta pressione indicata dal costruttore del veicolo: utilizzare gomme troppo sgonfie incrementa il pericolo dell’acquaplaning perchè il pneumatico non ha la giusta quantità di spalla incollata all’asfalto. Oltre a ciò va controllata accuratamente la profondità del battistrada e va evitato l’utilizzo della vettura in condizioni troppo scariche, nelle quali la scarsa pressione sul suolo favorisce, una volta di più, lo slittamento in caso di guida sulla pioggia.

 

  • Raddoppiare la normale distanza di sicurezza che si mantiene in caso di condizioni asciutte, oltre a diminuire la velocità e prestare attenzione nel caso si passi su tratti in cui l’acqua forma pozzanghere le cui profondità possono risultare pericolose per rotture o per l’aderenza sull’asfalto. Per la precisione in autostrada il limite di velocità in caso di pioggia è di soli 110 km/h, che diventano 90 km/h nel caso in cui si percorra strade extraurbane.

 

  • In caso di acquaplaning, input allo sterzo o frenate improvvise non fanno altro che esaltare questo fenomeno: è necessario al contrario decelerare con una certa progressione, cioè con leggere pressioni sul pedale del freno. L’intento, infatti, è quello di ristabilire l’aderenza tra lo pneumatico e l’asfalto, che può essere ripristinata più facilmente in caso di presenza del sistema ABS a bordo.